Per una gravidanza serena e in salute

foto pancione.jpg

Il periodo fertile ed il calcolo dell’ovulazione. Avverti i sintomi della gravidanza, sei incinta. La gravidanza è un momento speciale, di speranza e di timore. La soluzione non è sempre la medicina, e i problemi non sono solo quali esami eseguire o quanto è alta la beta, che poi dice qualcosa solo se scende, e non se sale e quanto sale, ed è inutile farla in continuazione.

Le informazioni tecniche di conseguenza devono essere sicure e valutate con attenzione da chi le fornisce, perché si fa presto a entrare in ansia senza motivo. In questa sezione troverete consigli sullo stile di vita, sulle cure per i piccoli disturbi come nausea e vomito e emorroidi, sulle precauzioni da prendere prima del concepimento, e sulle analisi che sono state dimostrate efficaci per le gravidanze fisiologiche.

Fare più analisi del necessario non garantisce niente, anzi fa sì che la gravidanza diventi sempre di più un affare dei tecnici invece che delle donne e delle persone che aspettano con loro il bambino. Secondo i protocolli internazionali tre ecografie in tutta la gravidanza sono quanto basta, e, una volta valutata la propria storia e la storia della propria famiglia, dato spesso trascurato, sono veramente pochi gli esami che servono. In Italia il protocollo ministeriale del 1998 stabilisce le analisi esenti dal ticket prima e durante la gravidanza per le gravidanze fisiologiche.

Le gravidanze con patologia concomitante o sopravvenuta possono invece essere seguite con tutte le analisi che servono purchè sia specificato il motivo. Morale: se avete una gravidanza fisiologica (il 75% delle donne) potete anche farvi seguire da un’ostetrica (dal 2007 è attivo il decreto che dice che possono anche prescrivere le analisi, anche se disatteso).

Se invece avete una gravidanza patologica, o avete malattie che complicano la gravidanza, come ad esempio il diabete, fatevi seguire in una struttura dove abbiano pratica di patologia ostetrica. Ci sono centri per il diabete in gravidanza in molti ospedali, e anche in molti centri diabetologici del territorio, per esempio, e l’ospedale dove andrete a partorire si dovrà occupare di voi almeno durante l’ultimo mese, per valutare se c’è necessità di anticipare il parto. Insomma se potete godetevi la gravidanza, fate lo stretto indispensabile, prendetevi la pressione regolarmente, e non pensate più di tanto alla medicina.

La gravidanza si fa con chi ci ama, con il partner designato, con le amiche e gli amici, con la natura, della quale facciamo tutti parte, e di più in gravidanza. I tecnici vengono dopo. Se invece non potete cercate cure aggiornate e tecnologie all’avanguardia, soprattutto se avete avuto già problemi ostetrici come aborti ripetuti, neonati piccoli alla nascita, o altro. Scriveteci per consigli e per dubbi, noi cercheremo di indirizzarvi al meglio.

di Lisa Canitano

La Redazione di FIV Italia Blog ha tratto per voi da “Vitadidonna.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...