Relazione madri-feto; nuove scoperte

incinta

Le mamme hanno sempre saputo che sin da quando i loro bambini sono immersi nel profondo del loro ventre, cominciano a comunicare con loro. Per anni, i medici hanno ignorato “questi sentimenti”, sostenendo che il sistema nervoso del feto era immaturo. Ora sappiamo che le madri avevano ragione: il feto ha molte abilità!

Che cosa è un feto?

L’embrione è stato rinominato feto dalla ottava settimana di gravidanza sino al parto. Il suo cuore inizia a battere a tre settimane e in otto settimane gli organi (eccetto il cervello) sono già a posto. Si è creduto a lungo che il feto non potesse percepire nulla, vedere nulla, sentire nulla , ben protetto nel grembo materno. Nulla è più lontano dalla verità!

Che sensi possiede il piccolo feto?

Con l’ecografia e lo studio della frequenza cardiaca, abbiamo potuto vedere i suoi movimenti e identificare le loro reazioni ai vari stimoli esterni. I suoi sensi a poco a poco appaiono:

Tatto: questo è il primo dei cinque sensi che appare verso la settima settimana. A cinque mesi, il piccolo feto si afferra a tutto ciò che attraversa il suo percorso, come il cordone ombelicale, si tocca la testa, incrocia le braccia.

Olfatto e Gusto: il sapore è quasi “operativo” a tre mesi, l’olfatto a sette. È noto che il liquido amniotico prende il sapore di ciò che mangia la madre, abituando così il bambino a sapori diversi .. Sembra che, spontaneamente, il feto preferisca il dolce al salato.

Udito: il feto sente a circa sei mesi. Riconosce e apprezza la voce di sua madre e sa riconoscere la differenza con una voce estranea. Il feto si abitua anche a sentire le filastrocche ritmate e le sa riconoscere..

Vista: sarà l’ultimo dei sensi a svilupparsi, soprattutto perché il feto è costantemente immerso nel buio. Ci vorranno ancora diversi mesi dopo la nascita perché la vista raggiunae la sua piena maturità.

Che rapporto si instaura tra la madre e il suo feto?

Strettamente correlata, la madre e il suo bambino non ancora nato condividono molte cose. Se il feto percepisce le emozioni e lo stato d’animo di sua madre, probabilmente percepirà anche le sue sensazioni di disagio e possibile depressione. L’importante è rimanere naturali, e appoggirsi su questo molto profondo legame che si intreccia durante la gravidanza. Quando si viene al mondo, il bambino riconosce l’odore della madre, il gusto del suo latte, il suono della sua voce e l’amore che li lega ..

La redazione di FIV Italia Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...