ATTENZIONE AI PROGRAMMI TV PER BAMBINI.

bimbo tvUn decennio fa, l’American Academy of Pediatrics ha suggerito ai genitori di limitare il consumo di televisione da parte dei bambini sotto i due anni di età. Le raccomandazioni sono basate tanto sul buon senso comune che dalla scienza ufficiale, in quanto gli studi sul consumo dei media e quelli sullo sviluppo infantile hanno portato già allora agli stessi risultati.

Ora la ricerca è finalmente cresciuta. E anche se è tuttora in corso, è abbastanza matura, a detta delll’AAP, per rilasciare una nuova dichiarazione politico/scientifica pesante su ciò che riguarda il rapporto tra i bambini e la televisione, i video o qualunque altra forma multimediale passiva.

Il loro verdetto è: La TV non fa per niente bene, e probabilmente fa male.

I  media, sia in sottofondo o progettati esplicitamente come strumento educativo infantile, “hanno effetti potenzialmente negativi e, comunque, senza effetti positivi noti per i bambini di età inferiore ai due anni“, ha concluso la relazione della AAP, uscita il 18 ottobre in occasione della riunione annuale della Accademia di Boston e prevista per la pubblicazione novembre sulla rivista Pediatrics.

Sebbene la programmazione infante/bambino potrebbe essere divertente, non dovrebbe essere commercializzata e spacciata per essere educativa, come si suole vendere ai genitori.”

Dal momento che l’ AAP ha fatto le sue raccomandazioni originali nel 1999, gli schermi passivi  di intrattenimento, i  televisori, i lettori DVD, i computer  sempre connessi allo streaming video, sono diventati onnipresenti, e la stima odierna è che i nostri bimbi più piccoli, passano  davanti allo schermo, in media annuale,  tra le due e le tre ore di tempo al giorno. ( Gli schermi interattivi , come iPad e altri tablet, vengono considerati come comprensivi di questo concetto e sensibili anch’essi alle nuove raccomandazioni. )

La fascia di età compresa tra gli 0 ed i 2 anni è diventata un obiettivo primario per la programmazione didattico-commerciale, spesso compresa dai genitori  e venduta loro come utile ed educativa.

Così come gli schermi hanno proliferato in questi anni, così ha fatto anche la ricerca in questo senso. “Sono stati pubblicati  circa 50 studi che indagano  sull’uso dei media da parte dei bambini in questa fascia di età tra il 1999 e oggi“, ha affermato Ari Brown, un pediatra e membro del comitato AAP che ha scritto il nuovo rapporto .

Tali studi hanno trovato che i bambini non capiscono veramente cosa sta accadendo sullo schermo fino a quando arrivano all’età di circa 2 anni. Una volta che lo fanno, i media possono essere un bene per loro, ma fino ad allora la televisione è essenzialmente un affascinante box incandescente.

Usato durante la notte, il televisore potrebbe aiutare i bambini ad addormentarsi, ma tutto questo a scapito di successivi disturbi del sonno e irregolarità dello stesso.

Mentre il risultato dei problemi di sonno indotti dall’abuso della TV non sono stati studiati approfonditamente, il poco sonno nei bambini è generalmente legato a problemi di umore, di comportamento e dell’apprendimento .

Ad essere onesti, alcune volte il consumo dei media viene utilizzato spesso come pagliativo per sopperire a impegni stressanti ed a volte disagevoli nel corso della crescita e dell’educazione di un figlio, primo fra tutti il silenzio dei genitori. “Mentre la televisione è accesa, i bambini stanno tranquilli e non c’è la costante necessità di parlare e di interagire con i nostri piccoli; così i genitori hanno la serenità di meglio gestire la loro già piena ed impegnativa vita sociale, lavorativa e familiare. Ma il tempo della conversazione è molto importante nello sviluppo del linguaggio del bambino“, ha detto Brown.

La definizione di questi “programmi per bamini”  al momento della loro uscita anni fa è stata apostrofata come: “Assolutamente molto educativi!” Fantastico; ma ora dimostratecelo. Fateci vedere i risultati della ricerca scientifica e psicopedagogia a riguardo.

Tre studi, a partire dal 1999, hanno monitorato l’uso della televisione educativa e lo sviluppo del linguaggio, ed hanno trovato un legame tra l’aumento del tempo passato davanti alla TV ed i ritardi dello sviluppo del bambino. Che sia una causa o un effetto, questo è poco importante. I genitori che lasciano i bambini di fronte ai media (di ogni tipo e genere), devono essere consapevoli che comunque questi mezzi sono insegnanti di vita  e di apprendimento sterili. La verità è che non sono chiari ancora gli effetti a lungo termine, ma l’AAP ha apostrofato i risultati “relativi”. Allo stesso modo, ci potrebbe anche essere un collegamento tra Tv e  problemi dell’attenzione .

Anche quando i media si sentono in sottofondo, si distraggono i bambini dal gioco; un’attività, questa, che è noto avere reali e profondi benefici di sviluppo.

E per i genitori che utilizzano i media per ritagliarsi alcuni preziosi momenti di relax, necessari per staccare dalla pressa della vita frenetica di un genitore, Brown ha raccomandato lasciare che i bambini si divertano e giochino.

Sappiamo che non si possono spendere 24 ore al giorno a leggere per il vostro bambino e giocare con loro. Va bene. Insegnare al vostro bambino che deve giocare autonomamente non è solo una libertà che ogni coppia genitoriale deve raggiungere, ma anche un profondo e necessariopercorso evolutivo del bambino“, ha detto il pediatra. “Questo tempo del bambino che gioca da solo, è tempo prezioso. Sono esperienze di problem-solving . Stanno usando la loro immaginazione, formulando e sviluppando il loro pensiero creativo ed imparando ad intrattenere se stessi.”

La Redazione di FIV Italia Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...