RAPPORTO MADRE / FETO: NUOVE SCOPERTE

mamma

Le mamme hanno sempre saputo che i neonati, quando sono ancora annidati nella parte inferiore del loro ventre, sanno comunicare con loro. Per anni i medici hanno ignorato “queste sensazioni“, sostenendo che il sistema nervoso del feto era ancora immaturo. Ora sappiamo che le madri avevano ragione: il feto ha già, in questa fase, molte abilità !
Che cosa è un feto ?
L’embrione prende il nome di feto tra l’ottava settimana di gravidanza e il parto. Il suo cuore comincia a battere a tre settimane e in otto settimane tutti gli organi (eccetto il cervello) sono a posto. È stato a lungo creduto da tutta la comunità medicao-scientifica  che il feto, ben protetto nel grembo materno, non sente nulla, non vede nulla, non percepisce nulla (o sentito niente!). Nulla è più lontano dalla verità !
Qual è il vero stato sensibile di un feto?
Con l’utilizzo degli ultrasuoni e lo studio della frequenza cardiaca, abbiamo potuto analizzare i suoi movimenti ed identificare le loro reazioni ai vari stimoli esterni. I suoi sensi compaiono gradualmente :
Tatto: questo è il primo dei cinque sensi che appare alla settima settimana. In cinque mesi, il piccolo feto si afferra a tutto ciò che attraversa il suo percorso, come il cordone ombelicale, si tocca la sua stessa testa, o tiene le braccia conserte.
Odorato e gusto: il gusto è quasi “operativo” aitre mesi;  l’odorato a sette. È risaputo come il liquido amniotico prende il sapore di ciò che mangia la madre, abituando così il bambino a sapori diversi . Sembra che il feto preferisca spontaneamente il dolce al salato.
Udito: il feto comincia a sentire circa verso i sei mesi. Riesce, a partire da questo periodo, a riconoscere ed apprezzare la voce di sua madre e conosce la differenza con una voce estranea. Si abitua, inoltre, a capire lo stato emotivo della madre ed a riconoscerla.
La vista: è l’ ultimo dei sensi  che si va a sviluppare, soprattutto perché il feto è immerso permanentemente al buio. Ci vogliono ancora parecchi mesi dopo la nascita affinchè la vista raggiunga la sua piena maturità .
Quale rapporto si instaura tra la madre ed il suo feto ?
Strettamente legati tra loro, la madre e il suo nascituro compartiscono moltissime cose. Se il feto percepisce le emozioni e gli stati d’animo di sua madre, non ci vuole molto per sensibilizzare il genitore in modo permanente o, a volte, si arriva a sentirsi colpevoli perché si è vissuto un momento di depressione nei mesi d’attesa. La soluzione è sempre quella di rimanere il più naturali possibile, e di non rinunciare ad appoggiarsi proprio su quei legami molto profondi che si sono creati durante tutta la gravidanza. Quando arriva al mondo, il neonato riconoscere l’odore di sua madre, il gusto del suo latte, la sua voce , e soprattutto l’amore che solo sua madre sa donargli …

La Redazione di FIV Italia Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...