Perché i genitori più maturi hanno più probabilità di avere figli femmine?

papa grande

 

 

 

 

 

 

 

 

Uno dei risultati costanti nel campo della medicina riproduttiva, è che i genitori anziani hanno maggiori probabilità di avere figli femmine. Perché?

Precedenti studi hanno ripetutamente trovato che uno dei fattori predittivi affidabili del sesso della prole è l’età del genitore. Genitori anziani hanno significativamente più probabilità di avere bambine, più dei genitori più giovani.

Il National Child Development Study conferma questi risultati da studi precedenti. Come mostra il seguente grafico, l’associazione tra l’età del genitore e il sesso del primo figlio non è costante, ma vi è un generale declino della percentuale di figli maschi in correlazione all’invecchiamento dei genitori.

I genitori adolescenti sono particolarmente suscettibili ad avere figli maschi, con la percentuale di bambini a 0,5327; mentre i genitori più anziani (di età superiore ai 40 anni), hanno significativamente meno probabilità di avere bambini, con la percentuale di figli maschi  al 0,3557. Due terzi dei bambini nati da genitori over 40 sono femmine! La correlazione binaria tra la probabilità di avere un figlio e l’età del genitore è significativamente negativa (r = – .030, p <.001, n = 9.301). Ogni anno che passa, nell’età della madre, diminuisce le probabilità di avere un figlio come il primo figlio di 1%

grafico 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Come si può vedere nei due grafici seguenti, la corrispondenza tra l’età dei genitori e il sesso del primo figlio, è più forte tra le donne che tra gli uomini. In effetti, la correlazione binaria tra la probabilità di avere un figlio maschio e l’età del genitore è statisticamente significativa negativamente solo tra le donne (r = – .34, p <.05, n = 4.864), non tra gli uomini (r = – .024, ns, n = 4.437). Tra le donne, dopo ogni anno di età, diminuisce le probabilità di avere un figlio come il primo bambino del 1,2%. Tuttavia, il grafico qui sotto mostra chiaramente che i padri di età superiore ai 40 anni, hanno significativamente meno probabilità di avere figli maschi, con la percentuale di figli a 0,3592.

grafico 2 grafico 3

 

Data la prevalenza di età omogamica , dove l’età della madre e l’ età del padre sono generalmente correlate in quanto le donne più giovani sono in genere sposate con uomini più giovani e le donne anziane sono generalmente sposati con uomini più anziani, la leggera differenza di sesso nel modello non è importante. Il quadro generale è che più vecchi sono i genitori (che sia la madre o il padre o entrambi), più è probabile che avranno una figlia femmina. La domanda è: perché?

Poiché sia la qualità degli ovuli che la qualità e il numero degli spermatozoi diminuisce con l’età, si è tentati di spiegare la probabilità dell’insuccesso ad avere un figlio maschio tra i genitori anziani, sia dovuta  potenzialmente in termini di presenza di tale qualità di gameti (anche se non siamo a conoscenza di qualsiasi argomento che suggerisce che i gameti di qualità inferiore hanno maggiori probabilità di produrre ragazze). Tuttavia, tali spiegazioni , anche quando sono corrette , sono sempre approssimative, e mai certe; ma solo semplici statistiche.

Il problema con i genitori in età matura, naturalmente, è che hanno più probabilità di morire prima. In natura, nel mondo animale, se i genitori muoiono prima che i cuccioli raggiungano la maturità sessuale, si avrà un maggiore impatto negativo sul successo riproduttivo futuro sui cuccioli maschi (che tardano la loro maturità), che sulle femmine. Questo ragionamento, applicato all’uomo,  può essere una spiegazione evolutiva, ragione ultima per cui i genitori anziani hanno maggiori probabilità di avere figlie femmine.

I genitori possono essere evolutivamente progettati per avere più figlie quando sono più grandi, in modo che, quando muoiono, sono meno propensi a lasciare figli maschi che non sono ancora maturati sessualmente.

Ma la verità è, che al di là delle fredde statistiche genetiche, un figlio è sempre una bellissima sorpresa; femmine e maschi regalano ai genitori stesse gioie, stesse emozioni e stessi coinvolgimenti.

Vi auguriamo un grande in bocca al lupo, ed una felice prossima esperienza come mamma o papà.

 La redazione di Fiv Italia Blog

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...